venerdì 25 dicembre 2009

Buon Natale

Giuro, avevo in testa tanti pensieri serissimi da scrivere qui, ma... erano tutti molto confusi e questa è la ragione per cui ancora non li ho messi giù.

Nel frattempo stamattina sono incappata in questa cosa qui in TV e... non ce la faccio!!!

Io gli auguri questanno ve li faccio così!!!





lunedì 21 dicembre 2009

Neve e galaverna

Tralascio i commenti acidi che mi vengono sui disservizi cittadini in caso di neve perchè stanno già riempiendo tutti gli spazi adibiti alla comunicazione locale...

Una nevicata di pochi centimetri (saranno stati 15 in città) e una ghiacciata epocale ha trasformato il paesaggio in questo week-end. Oggi poi, dopo una notte di nebbia a temperature sotto i 10 gradi sotto zero, tutti gli alberi sono decorati di galaverna, uno spettacolo!
Ma cè anche un traffico bestiale che va a passo duomo, quindi evito di immaginarmi in giro a fare foto.

Mi sono accontentata del balcone di casa dei miei:


21 dicembre 2009 - i ricami della galaverna 


Non è bellisisma? sembra una trina!

Invece sul balcone di casa mia ho immortalato queste:


21 dicembre 2009 - impronte  


Sono di Penny: la signorina non si fa problemi di "freddo alle zampine" come ho visto fare tanti altri felini... lei si fa proprio problemi di freddo! della serie "se in casa è caldo, perchè devo uscire lì fuori? si vede bene anche dal vetro!"
Però un paio di passetti se li è fatti sul pavimento innevato, ma senza il classico senso di scoperta che ho visto in tutti gli altri felini la prima volta che hanno visto la neve.


giovedì 17 dicembre 2009

Istinto??!!!???


Ora... nella mia pluri-pluriennale vita da coinquilina di ben più di un gatto (si supera sicuramente la decina e forse anche la ventina se mi metto a contarli tutti...)... ho visto tante cose strane. E naturale, i felini sono bestie strane e forse è per questo che li adoriamo!


Tante sono le cose che vengono giustificate con il concetto di "istinto", possibilmente "istinto del cacciatore". Ad esempio una pallina ricorda un topolino, un oggetto che si muove è una preda e va cacciato e così via...


Va bene. E normale, è felinamente normale.


Ma ci sono molti comportamenti che rientrano nella definizione "assurdi" e non riesco proprio a trovare un minimo di logicità "felina".


Ad esempio io mi chiedo...  Penny (e chi se no?) adora un cordoncino di ciniglia simil-velluto rosso lungo una ventina di centimetri. Se lo porta in giro ovunque, gli fa tanti agguati, lo nasconde e lo va a riprendere quando serve... Stamattina ho scoperto che ci abbiamo dormito insieme nel lettone (sarà anche un "orsetto"? mah). E ora è il gioco del momento!


Il gioco consiste nel mettersi sulla soglia di una porta, guardare il legno degli stipiti con il cordoncino in bocca, fare un bel salto improzzivo e schizzare il più in alto possibile con le zampe belle larghe, tirare fuori le unghie e arpionare ben bene legno, vernice, muro TUTTO, per cercare di rimanere sospesa in aria il più a lungo possibile... con il conseguente rovinio di legno, vernice e orecchie umane...


Ecco... mi spiegare la logica felina di questo bellissimo gioco??? In natura... si va in giro con la preda in bocca e si fa la gara del salto in alto da fermi?????????????


lunedì 14 dicembre 2009

La canzone per questo Natale - Ovvero tormentone natalizio


Dal primo dicembre sto ascoltando musica di Natale a tuttandare: in ufficio con il canale Xmas radio di Unitedradio.it e a casa con svariati CD.


Ma quella che mi sta entusiasmando di più è questa:



Sarà che a me le canzoni con i cori a "canone" piacciono molto... la sentirei a ripetizione 4 o 5 volte di seguito ogni giorno.


Poi però, cè da dire che si presta anche a rivisitazioni meno natalizie e più rockeggianti-inquietanti. Ed io, amante di robe tipo i Carmina Burana di Orff, non posso che rimanere affascinata da una versione come la seguente: 



Dite se non merita!!!


venerdì 4 dicembre 2009

Ritorno al presente


Sono lì, seduta oltre la porta che ho appena oltrepassato e mi sto domandando come mai questa volta sia entrata nellappartamento attraverso una semplice porta, quando la volta precedente, per passare dallaltra porta, quella che vedo là in fondo a sinistra, ci fosse una lunga scala stretta... eppure partivo dallo stesso punto di partenza...


...quando un paio di zampe feline mi strappano dai ragionamenti e mi riportano alla realtà, realtà dove una certa micetta ha bisogno della mia faccia per attraversare il cuscino.


Penny deve aver letto lora nella sveglia: mancava ben un minuto al suo suono ed evidentemente temeva che il ragionamento onirico su una questione degna dei migliori quadri di Escher potesse essere danneggiato in modo peggiore dal suono della sveglia. Molto meglio zampate feline, estremamente reali, ma dal punto di vista felino forse meno invasive...


Fatto sta che ora ho fin troppo presente i mille particolari di un classico sogno strano, pieno di illogicità, non tanto dissimile da cose già sentite (pochi secondi prima del ragionamento di cui sopra, nel sogno avevo appena finito di dire "mi sento proprio Alice che passa dalla porticina") e viste e soprattutto molto molto veritiero nel suo significato...


E un periodo in cui la realtà vuole tanta mia presenza; presenza seria e concentrata. E io invece sogno tempo libero, non di fuggire, no, sogno solo tempo libero lontano dai pensieri di ogni tipo: tempo in cui fare il cavolo che mi pare senza essere tarlata da ciò che è ancora da ultimare sulla scrivania, sul tavolo in cucina, qui e lì...


Insomma, non voglio fuggire alla realtà: voglio solamente potermene allontanare per brevi momenti per potermi rigenerare e affrontarla meglio una volta rientrata in essa. Mica poco!!!!!!!!


martedì 1 dicembre 2009

a volte basta poco!!!


oggi, nonostante le grane e rotture di lavoro, sono felice!!


quella felicità fatta di piccole cose, anche banali, ma che nella loro scarsa rilevanza per il resto del mondo, riescono ad illuminare il cuore e a dare un senso di leggerezza di cui avrei bisogno un po di più tutto lanno.


quali sono le piccole cose di oggi? eccole:



  • una mattinata con un cielo blu ed un bellissimo sole, come solo in inverno possono essercene, con quellaria fina che sa di pulito fin dentro la città. a metà giornata si è trasformato in brutto tempo, ma per ora ancora non mi ha intaccato lo spirito, anche perchè non promette di essere un brutto tempo triste, ma un tempaccio pieno di carattere, tuoni, colori forti, insomma non può intristire, al massimo farà paura a qualcuno (io adoro i temporali )

  • un giretto con mia madre in campagna alla scoperta di una merceria vecchio stile (festeggia i 100 anni di apertura, figuratevi!) piena di tesori per una come me dove ho fatto un po di scorta per i regali natalizi e per i miei hobby. le scorte sono state di una discreta sostanza, visto che mi sono valse uno strofinaccio con banda da ricamare in omaggio

  • nella buchetta delle lettere ho trovato una rivista che aspettavo da quasi un mese (lhanno sfogliata tutti tranne io, ma già il fatto che sia qui, nelle mie mani basta a farmi gongolare)

  • la prospettiva per stasera di andare alla presentazione di un libro composto di lettere scritte da giornalisti o personaggi gattofili ai propri gatti (o dai gatti ai loro umani) che mi incuriosisce oltre misura. sembra che a fine presentazione regalino anche il libro! e se non lo regaleranno mi sa che me lo comprerò così la lettura sarà garantita

  • e come finale... ho appena messo su questa radio qui di cui ho sentito parlare mentre ero in auto stamattina... mi spiace per chi sarà a questo piano dellufficio, ma (anche se ad un volume opportunamente basso) sarà la colonna sonora da qui alla Befana!!!


faccio tesoro della mia giornata di buon umore perchè tanto mi conosco e di giornate in cui riesco a vedere solamente i lati positivi delle cose non ne ho così tante... quindi spero che duri fino a sera e intanto me la godo


mercoledì 25 novembre 2009

Tormentone e ninna nanna


Ve la ricordate questa, vero?





Dai, non dovevo nemmeno chiederlo, giusto?


Beh, sempre per colpa della mia radio web preferita RMC Film, la sto sentendo molto spesso con il risultato che la canticchio più che volentieri a casa la sera.


Ma sapete che a Penny piace da morire??? Alla faccia di Merlino che non mi può sentire cantare!! Appena comincio "beauty school drop out...." Penny arriva e si fa coccolare


Ditemi voi se non è una vera paracula!!


martedì 24 novembre 2009

Cultura dello spreco!


Lungi da me la voglia di fare filippiche sulla materia ecologista, perchè so di essere manchevole in tanti modi, anche se cerco nel mio piccolo di applicarmi per sprecare il meno possibile e soprattutto per riciclare il riciclabile...


... però!


Ieri sono stata in un negozio di elettrodomestici-elettronica-ecc-ecc-ecc per comprare 4 oggetti. Al momento di pagare ho dimenticato di chiedere la sportina e la commessa aveva già chiuso il conto. Così mi ha fatto un secondo scontrino per 5 centesimi di sportina. Vabbè, una volta te la davano senza problemi, ma lasciamo perdere questo dettaglio.


Stamattina svuoto gli ultimi 2 oggetti dalla suddetta sportina e mi cade locchio sui due scontrini.


Già il primo, quello dei 4 oggetti: lunghezza dello scontrino più di 30 centimetri (non mi basta il righello!) così distribuiti:



  • lista degli oggetti acquistati con il totale della spesa 7 cm

  • dati obbligatori dellazienda 2 cm

  • sezione del pagamento bancomat 6 cm

  • rimanenti 15 cm e più PUBBLICITA


Il secondo scontrino è ancora più deprimente: 16 centimetri per 5 centesimi di sportina...


Ma accidenti!


Prima di tutto, da economista-ragioniera quale sono, mi chiedo chi cavoli legge mai la pubblicità sullo scontrino... e poi, va bene che la carta chimica avrà un costo relativo... ma rimango davvero inorridita al pensiero di quanti lenzuoli di carta non riciclabile viene sprecata davvero inutilmente!!


lunedì 16 novembre 2009

SONO UNEREDITIERA!!!


Ebbene si!! questa è lultima frontiera dello spam arrivatomi oggi... chissà perchè Norton ha capito subito che era una mail di spam???


Riassunto della prima frase, perchè ho cominciato a ridere e buttato via subito dopo la mail senza proseguire a leggere tutto il papiro...


"è la terza volta che cerco di comunicarle che Lei ha ereditato 30.000.000 dollari..."


Wow!! ma dico io??? cè davvero qualcuno che può credere a questa cosa qui?


Per Epomao: come ti ho promesso, se è vero che ho ereditato, ti pago il viaggio a Parigi a lAiguille en fete con me eh!!! Ma... mi sa che ho le stesse possibilità di sere ereditiera quanto di vincere alla lotteria senza aver comprato biglietti


giovedì 12 novembre 2009

Colonie feline...


Oggi allora di pranzo sono rientrata a casa... come sempre prima di salire nel mio appartamento sono passata a salutare mia madre.


Ciò che mi sono trovata davanti è stata una scena stupenda... ho dovuto prendere il cellulare e immortalare la cosa. Peccato che la scena non rientrasse in ununica foto, così ho dovuto scattarne due... ecco qui... dopo le spiegazioni:




Spiegazioni: poltrona a sinistra Morgan; poltrona a destra: in basso Rommell, in alto Merlino; cesta sotto alla finestra Horatio; sedia Birba...


Mancava solo Leila che era alla porta finestra aspettando pazientemente di essere fatta entrare in casa.


Non sembrava una casa, ma una colonia felina!!


Mia madre, povera umana, tutta sola in mezzo a tanti ronfi felini...


Oscar


E il premio per il miglior casino in orari dove lumana (sottolineo UMANA) decenza richiede una certa silenziosità lo vince...


PENNY!!!!


mi chiedo se la parte di scatoletta ingurgitata da lei fosse diversa da quella ingoiata da Merlino: lei è scatenata oltre ogni sopportabile livello... lui è bellamente in fase russante nella sua solita poltrona, con russata più forte del solito... mah!


ora... provo ad avvicinarmi al letto... vediamo chi mi segue eh!


venerdì 6 novembre 2009

Come ti educo le nuove generazioni...


Questo è un post molto difficile da scrivere... perchè si tratta di come vogliamo educare i nostri figli.


Ci sono nozioni importanti che devono essere passate loro durante la loro educazione. E cè metodo e metodo per farlo.


Gli americani, di solito, sono sempre molto avanti in questo... così gironzolo per il web e che ti scopro:



La cosa è di per sè shockante... Star Wars Week-ends... vabbè... ma almeno mi rimangono più o meno in un contesto accettabile...


Ma proseguendo scopro di più... molto di più... ora... tenetevi stretti alle sedie, perchè la visione di quanto segue potrebbe farvi cadere per terra... rotolare sotto al tavolo... e avere convulsioni a gogo (a me è praticamente successo):




Star Wars Dance Off 2007... ma... mica è finita eh? Beccatevi il 2008:



E per il 2009... 2 puntate perchè una era troppo poco...




Ora... gli adulti hanno visto, hanno riso... alcuni si sono già prenotati il video del 2010 per poter passare una bella serata dissacrante...


Ma io mi chiedo... i BAMBINI!!! si...loro... come possono crescere vedendo Lord Vader fare il moonwalk???


Vado a meditare su questa terribile realtà americana in cui si dissacrano anche le certezze più certe che mai Hollywood ci abbia regalato...


Che la forza sia con voi, perchè dopo questo... ce nè bisogno!! (che qui Balle Spaziali ci fa un baffo eh!)


giovedì 5 novembre 2009

Che soddisfazione!


... mi è appena arrivata una email che mi dice che una delle foto che ho fatto a Salisburgo è in lizza per essere inclusa in una guida online di Salisburgo... dai, anche se alla fine magari nemmeno verrà scelta, fa piacere sapere che è piaciuta


La foto è questa qui:


Fontana grande - giardini Mirabell - Salisburgo


venerdì 30 ottobre 2009

Tormentone di oggi


Mi sa che fra un po ci faccio un tag sul tormentone :). In buona parte è colpa di RMC Film, perchè mi riporta alla memoria melodie di film vecchi e nuovi, magari che non vedo da tanto tempo.
Poi è anche colpa del fatto che da una decina di giorni a questa parte sto facendo una discreta scorpacciata di film tra canali Sky e DVD, anche a 2 alla volta e la domenica pure di più... Oggi è la radio online che mi riporta a questa bellissima scena:



E ora mi torna la voglia di rivedere questo bellissimo film... che dovrei anche avere in DVD, quindi la cosa è pure fattibile


lunedì 26 ottobre 2009

Piccole emozioni


Dopo secoli secoli (quasi un anno) mi sono decisa e in pochi minuti ho fatto un piccolissimo aggiornamento al mio povero sitarello che da tempo langue!!


Ieri mia madre si è data da fare con carta e penna e ha trascritto 4 ricette che mio padre ha poi riportato su Word per inviarle ad amici loro. Poi, inesperto comè delluso dei pc è rimasto incartato al momento dellinvio via email (lui si collega da desktop remoto al pc dellufficio, i files erano in locale e non aveva chiavette usb...) così gli ho detto di portare in ufficio il portatile stamattina che ci avrei pensato io a tirargliele fuori dal pc.


Detto fatto, in 2 secondi lui ha le sue ricette nella posta elettronica e qualche minuto dopo la prima ricetta io lho già messa sul mio sito  - come sempre nello spionaggio le copie arrivano prima degli originali, no?


La ricetta postata è lo stufato di pecora, una ricetta che piace a tutti in famiglia e che già nel solo odore che riempie casa mentre viene cucinata ci riporta allinfanzia, perchè è una ricetta della nonna, che a sua volta si è rifatta a sua madre e così via. E una ricetta della tradizione contadina e io me la immagino la pentolona che ribolle nel caminetto che riscaldava le grandi stanze delle case coloniche di una volta. Ma quella è immaginazione, per noi invece è proprio ricordo, uno dei profumi delle cene invernali a casa della nonna e a casa nostra...


E quindi lemozione è doppia: finalmente ho aggiornato un minimo il sito e poi il ricordo... i ricordi sono sempre emozionanti, no?


venerdì 23 ottobre 2009

Nuovo tormentone!!!





è da un po che non metto il DVD su e in effetti mi manca!


Oggi RMC Film mi ha passato questa canzone e ora... ahhhh mi sa che stasera passerò qualche ora nella Città dei Goblin


Questo rimane il metodo migliore per far smettere di piangere un bambino


mercoledì 21 ottobre 2009

Odissea story


Tutto è cominciato il 5 settembre quando, con la mia freccia lampeggiante indicavo, rispettando tutto il codice stradale, la mia intenzione di svoltare a sinistra e invece... BOING, ho fatto un salto in avanti e ... OH PORCA PUPAZZINA ECCETRA ECCETRA... realizzavo di aver appena subito un incidente! cominciavo a tremare come una foglia, guardavo il tizio che mi è corso addosso e gli dicevo "ma cavoli? non mi ha visto???"...


Poi, chiamato mio padre (ero in preda ad una discreta agitazione...), chiamato il carro attrezzi, chiamata qualche amica con cui sfogarmi per la sfortuna che guarda un po troppo spesso il sedere della mia auto... non mi rimaneva che fare uno scatto sconsolato:


5 settembre 2009


 


Poi, grazie a mio fratello, sono potuta andare in ferie comunque. Tornata a casa, il 23 settembre ho firmato per la nuova macchina che "arriverà prestissimo!". Bene, perchè nel frattempo giro con lauto di cortesia e mi costa ed ho il sentore di dover litigare con lassicurazione per farmela rimborsare... "Tranquilla, siccome sei cliente di lunga data, da oggi (23 settembre) al giorno della consegna dellauto, paghiamo noi lauto di cortesia. E comunque non sarà più di una decina di giorni".


Dopo 15 giorni mi sono permessa di chiedere qualcosa, sapevo già che lauto era arrivata, ma... e limmatricolazione? "Eh, purtroppo ci sono dei problemi: stiamo aspettando da Roma un certificato di conformità senza il quale non possiamo immatricolare il mezzo...".


Ok, continuerò a mettere 10 Euro di benzina nella Corsa di Cortesia sperando sempre che siano gli ultimi 10 euri...


Finalmente ieri è il grande giorno: "è immatricolata! puoi venire a prenderla domani!"


Oggi: pellegrinaggio in centro storico alla filiale della mia banca per lassicurazione. Sosta in unerboristeria fichissima che adoro me che non riesco mai ad avvicinare (acquisto di qualche prodottino che forse potrebbe risolvermi grane di salute di stagione). Incontro con la collega sfortunata del mese (figlia in ospedale da qualche giorno con forti dolori alladdome e i medici che "non capiamo, facciamo esami"... porella), momento di conforto per strada... e poi via, verso la concessionaria.


La nuova auto è lì che mi aspetta, ma... ops "dove sono i sensori posteriori per il parcheggio?" "vuoi dire che mi sono dimenticato di farteli mettere?" "si...".


Il giro in concessionaria lho fatto in 2 tempi, per varie traversie burocratiche, nel secondo tempo mi sono anche concessa un momento di "addio" alla cara vecchia Meriva che mi ha salvato la vita 2 volte: le ho detto ciao mentre prendevo i tagliandi dellassicurazione che avevo dimenticato dentro e... poi - un ultimo scatto, dai:


21 ottobre 2009 - bye


Non sarà aggiustata, ma venduta a pezzi, mi fa pena... 4 anni e mezzo di fedele servizio, ko sempre e solo per colpa degli altri... che fine ingloriosa!


 Ed ecco qui la nuova leva:


21 ottobre 2009 - benvenuta



Battezzata MerivaX, visto che nella targa ho ben 2 X, che spero servano tanto da esorcizzatori di sfortuna!! E poi le X mi piacciono perchè sono crocette , auto adatta ad una crocettina, no???


Adesso cè domani da andare allAPAM a firmare il passaggio di proprietà della vecchia Meriva... e poi il 30 lappuntamento per i sensori...


Mi sembra unOdissea... ma almeno ora ho lauto mia e mi sono tolta la soddisfazione di andare dal benzinaio e FARE IL PIENO!!! è finita la trafila del 10 euro ogni 3-4 giorni!!!


martedì 13 ottobre 2009


cosa devo dire??? io adoro questa scena e oggi mi è tornata in mente...


e adesso la canterò fino a sera, tanto lautoradio nellauto non cè...


"you dont own me... tadada dada... you dont own me!!!"


venerdì 9 ottobre 2009

Tormentoni


Oggi è questo, ricordo della mia adolescenza e tormentone che "a volte ritorna":



mercoledì 7 ottobre 2009

Incontri ravvicinati di un certo tipo


Oggi sono rientrata nella pausa pranzo molto tardi perchè alluna ero dal dentista. E oltretutto sono rientrata in bicicletta, perchè il dentista è in centro città, dove è vietato luso dellauto e la bici è certamente il mezzo più comodo per muoversi in questi casi.


La cosa ha spiazzato il Bastardo Morgan, il quale si trovava ad oziare sotto lauto parcheggiata davanti al cancello di casa, probabilmente in attesa del passaggio di unumano noto affinchè questi si appropinquasse ad aprirgli la porta (tradotto: gli scocciava scavalcare il cancello che porta nel giardino dei miei dove le porte erano aperte... ma tanto lui è stato capace di convincere i miei zii a suonare a casa mia perchè io gli aprissi la porta... tantè... metodo collaudato, insomma).


Certamente non si aspettava di vedermi già di là dal cancello, perchè il rumore del cancello grande che si apre, di una bici che entra e il cancello che si richiude non è tra quelli presi in considerazione da lui (gatto semiautistico, tradotto: opportunista allennesima potenza).


Appena mi ha visto sbirciare dentro le buchette delle lettere è spuntato fuori da sotto la macchina e si è affrettato (giuro, quasi correva) a raggiungermi per entrare in casa con me.


Solo che... la cafetteria per felini di casa dei miei era chiusa: sembra che finalmente sia riuscita a convincere mia madre che per evitare che i miei gatti mangino da lei bisogna evitare di avere cibo sempre disponibile.


Così il gattone si è visto in un tremendo momento di difficoltà: si vedeva il neurone stanco fare ping pong nel suo cranio: "vado su da meg? o digiuno?? cosa è meglio???"


Tenete presente che il signor felino non sale in casa mia dal 22 luglio... data documentata pure su questo blog. Quindi non sa che in casa cè una nuova presenza pelosa. Almeno, non ha mai appurato ciò di persona... perchè dopo ciò a cui ho assistito, penso che una certa micia gelosa gli abbia detto qualcosa...


Il neurone ha scelto lopzione "faccio le scale e vado a casa meg" e Morgan con una certa titubanza è salito fino alla porta di casa mia.


Gli ho tenuto aperta la porta mentre lui allungava il collo dallultimo scalino per vedere cosa si trovasse al di là della soglia (si sa, casa mia è un luogo pieno di mangiafelini, no?).


A 3 metri dalla porta, sulla soglia del corridoio della zona notte, si trovava Penny, seduta dando la schiena alla porta di casa, tranquillissima, se ne fregava altamente della presenza morganesca e mi stava dicendo un paio di Miao di saluto come fa quasi sempre (quando non dorme!).


Morgan ha drizzato le orecchie e si è visto il pensiero "aha!!! ma è vero!!!" nei suoi occhi. Io che ho fatto? Ho preso in braccio il problema e tenendo Penny ben lontana da lui glielho mostrata. Penny era comodamente felice di stare in braccio e della presenza nuova continuava a fregarsene.


Morgan invece si è illuminato "ECCO!!! BIRBA AVEVA RAGIONE!!! CE UNINTRUSA IN QUESTA CASA!!! VIAAAAAAAAAAA" ha fatto dietro front ed è scappato a zampe levate giù per le scale!


Meglio unora di digiuno in più che lidea di conoscere Penny!


Sono sicura, ma davvero!!! Birba si è lamentata di Penny con Morgan, il suo amicone... tsk tsk...


martedì 6 ottobre 2009

meg e le automobili


(premetto che sto digitando questo post con una gattina mezzo addormentata sul polso destro, quindi eventuali errori di digitazione non sono mia diretta responsabilità)


ieri sera ero a cena dai miei genitori con i miei fratelli, G. appena arriva in casa loro, prende possesso del telecomando e cambia canale mettendo qualche roba satellitare in cui si parla di automobili.


lauto esaminata è una qualche supermegamodello inglese e dopo qualche discorso e immagine della stessa che sfreccia in una spiaggia in bassa marea (i commenti qui erano "ma si rovinerà pure tutta con lacqua salata!") viene fatto il raffronto tra la suddetta auto e unaltra di origine tedesca.


io vedo laltra auto e azzardo "ma quella è una Porche Carrera, vero?"


G "si"


meg "wow, ho riconosciuto unautomobile!"


G "eccheccavolo! la fabbricheranno da 50 anni..."


meg "ecco perchè la riconosco... daltronde quante altre auto riconoscerò? la 500...  insomma, auto che sono da talmente tanto tempo in giro che io posso anche essere riuscita a ricordarmi come sono fatte e come si chiamano!!!"


Insomma... se quando avevo la Corsa bordeaux per 5 anni ho cercato di aprire ogni piccola utilitaria bordeaux parcheggiata nei dintorni della mia...


domenica 4 ottobre 2009

Acquisti vacanzieri...


Si, è un po in ritardo, ma tornata dalle vacanze sono stata presa dal quotidiano e questo post è rimasto nella mia testa e basta...


Volevo mostrarvi ciò che mi sono regalata mentre ero in giro:


acquisti vacanzieri


Allora... Da Sinistra verso destra:


- 2 stoffine (non potevano mancare, no???): una cotonina rossa e una pezzetta ricamabile verde... vedremo che farne


- portafoglio e borsa (la borsa è quella grande dietro): acquisti fatti a Vipiteno sulla via del ritorno. Cè questo negozio in pieno centro dove da qualche anno acquisto sempre una borsa o un portafogli: costano il giusto, spesso davvero poco. Questanno mi sono presa una borsa seria in vera pelle e un portafogli da pochissimo (10 euri).


- quella bianca grande davanti a tutti è una scatola di biscotti comprata nel viaggio di andata al negozio Lindt dellOutlet di Mantova dove ci fermiamo sempre per la pausa caffè e qualcosaltro. E già! Non potevo mica rimanere insensibile davanti ad una scatola di latta, no? I biscotti li ho mangiati nelle colazioni dei giorni successivi, poi ho subito impiegato la scatola per ciò che avevo immaginato quando lho vista lì in vendita: contiene materiale da crocettare


- il pelouche è una simpaticissima volpina: mi guardava nel negozio di souvenir del castello di Hohenwerfen e sembrava così vera!!! così espressiva! che è finita in braccio a me, è arrivata al bancone, lho pagata e sistemata comoda nella sportina. Arrivate in appartamento aveva già un nome: Johnny e ora è in camera mia che mi guarda con la sua espressione dolcissima!


- tra la scatola bianca e la volpe cè la versione salisburghese dellombrellino antisfiga! Il mio originale era rimasto nel rottame della mia auto (lho recuperato tornata a casa) e il tempo non prometteva certo bene, così dopo un paio di giorni ho deciso di acquistare un sostituto: il signore si è comportato benissimo! Ha assaggiato qualche minuto di pioggia un giorno, si è schifato dellessere bagnato e da quel giorno non ci siamo più bagnate!


- Souvenirs dallo zoo di Salisburgo: la tazza con il rinocerontte Benno (in appartamento non cera una degna tazza dove bere i miei litri di tisana) e un porta foglietti per appunti fatto tutto con carta derivata dalla "popò di elefante". Non potevo farmi mancare un pezzo così peculiare! E fatta in Tailandia e sopra è specificato "odorless" della serie "tranquilli, viene dalla popò, ma non puzza!!!"


Poi cè la sezione libri:


acquisti vacanzieri 2


Trattasi di guide e libri di Salisburgo, Hellbrunn e Hohenwerfen prima di tutto: questanno ho deciso di affrontare spese simili perchè avevo voglia di approfondire un minimo la conoscenza storica dei luoghi visitati e avere qualche foto senza nuvole, nebbia e via dicendo...


Poi cè il libro di ricette: 10 anni dopo averlo comprato in tedesco e non averci tirato fuori niente di niente per pigrizia traduttiva, ho deciso di prenderlo in italiano e finalmente poterne fare qualcosa di VERO!!! Poi vi racconterò


E poi.. cavoli! Sono stata nella città natale di Mozart, no? Percnè non prendersi due CD con la sua musica? Tanto costavano pochissimo e così ci siamo deliziate di un po di musica durante il soggiorno visto che lappartamento disponeva di un super stereo.


Ovviamente ho comprato tante altre cose, ma sono regali che devo fare a varie persone, quindi... non si vedranno!!!


Ah, mentre facevo le foto... cera Merlino lì... bellissimo e tranquillissimo e ho provato a fare clic...


Merlino - settembre 2009


venerdì 2 ottobre 2009

Tranquilli...


Leggendo il post di un mesetto fa nel quale mi preoccupavo per mio padre che ancora non parlava di vacanze invernali per il 2010 (non vi metto il link... oggi è già un miracolo se riesco a scrivere una frase di senso compiuto) qualcuno si era preoccupato per la memoria paterna...


Tranquilli! Ieri ha stabilito le date (dal 6 al 13 gennaio...) e ha pure deciso di cambiare albergo (a me piaceva lalbergo dove andavamo, ma non mi spiace cambiare per via della posizione scomoda dello stesso per chi è sempre a piedi come mia madre ed io) per spendere meno e per essere più comodi.


Ha pure appoggiato la mia idea di portarmi lauto anche io (sarà una noia viaggiare sola, ma almeno lassù io che non scio potrò muovermi oltre al raggio del paese!).


Però è molto scocciato dal fatto che i datori di lavoro dei miei fratelli e delle rispettive mogli-fidanzate non siano così lungimiranti come lui e ancora non dicano "si" o "no" alla richiesta di ferie per una settimana tra 4 mesi... certa gente proprio non è organizzata!


Lui si!


Ah, lanno scorso si era deciso tutto ciò il 23 settembre (e pure prenotato lo stesso giorno, ma non si cambiava albergo, quindi per la prenotazione è scusato)... grazie al blog posso ricordarmi queste incredibili date fondamentali per la vita familiare.


martedì 29 settembre 2009

Rewind


Oh si! io di solito non sono per il "rivivere" momenti passati, ma se potessi riavvolgere le ultime ore!


Intanto non direi alla mia capa mentre si parla di questioni femminili "i dolori non sono un problema!"...


E poi magari non so, proverei ad andare a nanna prima... forse così facendo almeno arei dormito unoretta filata senza noie???


A dire il vero continuo a pensarla come ho detto ieri alla mia capa "i dolori non sono un problema!", perchè non sono dolori mensili quelli che ieri mi hanno aggredita a tradimento... si a tradimento!


Perchè ho fatto faccende e faccenduole in casa per un paio di ore, forse anche 3 senza avere problemi di sorta.


Poi... a mezzanotte abbondante mi decido ad andare a nanna e, appena tocco il cuscino comincio a sentirmi come se la testa mi fosse girata da mezzora (non è vero!!! non giravi mica mentre eri verticale! fetente che è sto colpo basso?)... segue a ruota un dolore acuto a spalla e anca sinistra (e questi? ho camminato e lavorato fino ad ora... si un po di mal di schiena, ma la schiena è la schiena... qui si parla di spalla e anca! che è???)


Dopo pochi minuti comincio a sentire freddo, quella sensazioncina tipica di quando stai male: non freddo vero, ma il corpo che si raffredda in modo anomalo.


E il momento della mia "giacca", una sorta di coperta di linus che mi fa compagnia a nanna ogni volta che sto male: un indumento oramai informe, perchè ogni volta che lo lavo la lana pensa bene di cedere ancora un pochino, ma che non posso buttare via, perchè ci sto troppo bene dentro! soprattutto in questi casi.


Mi ci rifugio dentro, tiro su la lampo e mi ricaccio sotto le coperte.


Cè da dire che Penny ha molto da imparare in qualità di gattinfermiera! Merlino, il mio gattinfermiere ufficiale ieri sera era in libera uscita in giardino. Penny ha cercato a modo suo di farmi passare la notte... sigh! Tesoro mio! I leccotti non fanno bene ad una che cerca di dormire senza trovare la posizione per via di spalla e anca... non è piacevole saltare allimprovviso perchè una lingua ruvida e umida passa con "dolcezza" su tuo alluce, su un polpaccio, un morsetto ad un avambraccio, una passeggiata sul cuscino, una sosta sulla pancia mentre la signorina ti vuole scavalcare... no no, sono tutte cose che non vanno bene...


Poi a metà notte inversione termica: mi sveglio in un bagno di sudore e butto via la giacca-coperta di linus... anzi, mi tolgo pure la camicia da notte e mi ricaccio sotto le coperte per evitare che il repentino spogliamento si trasformi pure in una ghiacciata del sudore...


Ore dormite: pochissime... pochi minuti qua e là. Anche perchè alle 6 e 20, venti minuti prima che la sveglia suonasse, a casa mia cè stato un bel concerto di urla e soffi da parte di Birba nei confronti di Penny (non ce la può fare... la odia).


Stamattina lanca sinistra urla, la spalla sinistra non vuole collaborare e se vogio muovere il braccio devo spostarlo con il destro... Per sentirmi meglio, si vede che gli ultimi minuti nel letto ho tenuto la mano destra chiusa e il dito medio fa un male cane, stile giradito senza il gonfiore del caso...  il sonno è a mille, ma non ho nessuna voglia di tornare nel letto: a fare che??? Tanto non saprei quale posizione prendere!


Meglio lasciare perdere, vestirsi e andare al lavoro... magari muovendomi sti stupidi dolori reumatici (oppure? boh) si zittiranno un po... la pomata di arnica non ha sortito alcuna differenza tra il prima e il dopo lapplicazione.


Bleah!!!!!!!!!!!!!!!!! Voglio tornare indietro e provare a dormire di nuovo... magari andando a letto unora prima non accadeva??? Tanto per dirne una, no?


lunedì 28 settembre 2009

Che dire???


Ieri mattina mi sono svegliata con calma, con calma ho fatto tutte le mie robe fino alla doccia, poi una sorta di brunch (visto che erano quasi le 11 di fare colazione e poi pranzo mi sembrava troppo) e mentre mangiavo ho cominciato il mio classico giro sul web da pcdipentente quale sono.


Poi allimprovviso mi cade locchio su una notizia: "alle 3 circa di questa notte si sono rotte le acque e andiamo in ospedale". COSA COSA COSA??? Wow! ma è la notizia che aspettiamo da un paio di settimane!!!


Corro a recuperare il cellulare (ovviamente è rimasto in borsa da venerdì e ovviamente avevo ben seppellito la borsa) e scopro che era arrivato anche un sms nellantelucana ora indicata sul blog, ma la copertura alla borsa è servita per non farmelo sentire.


Che emozione! Che starà accadendo? Andrà tutto bene?


Cominciano a contattarmi le amiche via messenger: quelle che sanno che se la notizia arriva, potrei essere una delle prime a sapere. No, mi spiace, ancora non so niente. Si, tranquille, vi avviso non appena saprò qualcosa.


Si avvicina la sera, ancora nessuna notizia. E comprensibile, per carità! E non mi sognerei neanche di chiamare il papà per sapere se va tutto bene: è il loro momento e non è nemmeno uno dei più facili... ma sicuramente sarà uno dei più felici. Le amiche continuano a chiedere... tranquille, appena so...


Finalmente verso le 7 di sera è la mamma stessa che manda un sms a tutte le sue amiche:


"alle 14.52 è nata Marina, 3,130 kg ed è rossa!!"


Evviva!!! Benvenuta piccolina!! Che emozione! Sono zia virtuale!


Via, di corsa, le congratulazioni alla mamma e la domanda più importante: "ma tu, come stai?". Intanto comincio ad inoltrare il messaggino alle amiche che avevano chiesto e, nel dubbio ad un altro paio che so che avrebbero voluto sapere. Mentre sono lì che litigo con il mezzo mi arriva la risposta della mamma "mi sembra mi sia passato sopra un TIR"... eccicredo!


Poi è una mezzoretta di sms che rimbalzano per mezza Italia: grazie per la notizia, si si lo ha scritto anche a me, che bello!, che emozione! Una telefonata con una di loro "congratulazioni zia, ma che bello come siamo felici!!"...


Saremo tanto distanti, sparpagliate per mezza Italia, ma la tecnologia ci ha fatte conoscere, ci ha unite e ancora ci permette di emozionarci a distanza. Alla faccia di chi crede che internet serva solo per cazzeggiare o adescare... Io ci ho trovato amiche, alcune davvero speciali.


 E in attesa di diventare zia vera (mah!), sono zia virtuale di una piccola cosina rossa morbidosa e tenerina che spero di poter stringere tra le mie braccia al più presto anche nel mondo reale.


Auguri Laura, finalmente sei mamma e non è più solo una speranza-paura, ma la realtà più vera.


E auguri Luca, papà tanto felice e orgoglioso.


E Marina, benvenuta al mondo! Qui cè già tanta gente che tu nemmeno conosci che ti vuole bene e fa il tifo per te.


martedì 22 settembre 2009

D-day?


Domani mi sembra il giorno cruciale... per lesattezza domani pomeriggio.


Tutto era iniziato con lo spostamento dellappuntamento dalla toelettatrice per Rommell: sua altezza Lord Rommell giovedì scorso aveva decretato che "col cavolo che mi portate in giro oggi!!" e così abbiamo spostato la cosa (si era nascosto bene e secondo noi aveva anche un orologio a portata di mano perchè la toelettatura chiude alle 17 e lui è uscito dal nascondiglio alle 17 e 30...). Così ho deciso di prendermi il pomeriggio libero, perchè un impegno alle 16 decisamente rende nullo un pomeriggio di lavoro.


Poi ieri chiamano e mi dicono che oggi arriva larmadio (è un armadio dei miei genitori che deve sostituire un loro vecchio e schifoso armadio nella camera degli ospiti in casa mia). Parlo con chi deve smontare il vecchio e montare il nuovo e lui può... domani pomeriggio. Bene! Io sono a casa e quindi posso aprirti e poi tu fai con comodo (è un parente, gli posso lasciare casa e gatti in custodia ad occhi chiusi).


Poi oggi pomeriggio mi chiama il falegname e mi dice che lui domani pomeriggio, sulle 2 e mezza, sarebbe disponibile a venire per prendere tutte le misure del casoper sostituire gli infissi. Perfetto! Vieni vieni che se non ci sono io cè chi ti può tenere aperta casa, così andiamo avanti anche su questo fronte.


Poi (e 3) stasera, pochi minuti fa, mi viene comunicato che il preventivo del finanziamento per lauto chiesto dalla mia titolare equivale a quello chiesto in concessionaria, quindi prenderò il secondo (anche perchè la concessionaria mi ha aggiunto la clausola che si accollerà il costo dellauto sostitutiva dalla stipula del contratto in avanti, quindi... alla grande!). Chiamo subito la concessionaria per avvisare che passerò a firmare al più presto e... mi sa che sarà domani pomeriggio anche questa cosa qui!


Poi? No, voglio dire? 4 cose avevo a mezzo e 4 cose sembra che si sistemeranno tutte domani... domani sera sarò magari un pochino stanca, ma sarebbe grandioso se tutte e 4 volessero concludersi in serata...


venerdì 18 settembre 2009

A grande richiesta...


(per la cronaca, il presente post è scritto mentre la protagonista del post sta dormendo tra le mie braccia... molto comodo...)


Penny al pc


mercoledì 16 settembre 2009

Di nuovo a casa


Questa sera, alle 19, dopo una giornata a guidare sotto la pioggia, siamo rientrate a casa.


Dolorante e zoppicante (poi vi dirò... una cavolata, ma che male che fa!!) mi sono fatta le mie 3 rampe di scale con la prima puntata delle valigie in compagnia di Horatio il quale già da qualche minuto mi aveva fatto notare che dopo più di 9 giorni che non visitava casa mia era ora di sbrigarsi... questo non è cambiato!


Allapertura della porta sono stata accolta dai mici grandi: Merlino e Birba, il mio personalissimo comitato di benvenuto per i rientri dalle vacanze... questo non è cambiato...


Appena appoggiate le valigie a terra Merlino ha cercato di farmi capire che è ora di mangiare... neanche questo è cambiato!


Intanto è arrivata di corsa Penny, stile saetta per salutarmi a sua volta e per dare un calorosissimo benvenuto a Horatio... Birba ha sfoderato un sonoro ringhio... ahhh.... nemmeno questo è cambiato! Però almeno Birba non è nascosta tra le scarpe...


Qualche minuto di coccole sul lettone con Merlino... come sempre! Ho provato a far salire Birba, ma questa ancora non me la vuole concedere...


Poi... pensatoio... con gatti, come sempre!!! Doccia, con previo controllo di Penny e poi giochini con lei attraverso la plastica del box... non è cambiato neanche questo!


Passaggio alla ciotola del cibo e... non è una ciotola, è un piatto da grande abbuffata!!! come sempre i miei gattositter sono iper zelanti... Merlino e Penny assistono un po titubanti alloperazione "svuotamento delle 2 ciotole e ririempimento con piccola e ancor più piccola dose"... si torna alla normalità cari miei!!!


Insomma... tutto nella norma... Birba odia sempre Penny, Penny gioca sempre come una matta con tutto e tutti (ah, si, prima di scrivere questo post si è lanciata nel suo primo vero grande danno casalingo: non ho più unabatjour sul comodino in camera da letto... deduco che sia per la gioia di riavermi in casa che gioca ancora più pesante del solito... sigh), Merlino mi segue a vista per essere sicuro che io non pensi di potermene andare 2 volte di seguito...


Tutto come sempre, sono a casa!!!


p.s. il dolorino che mi fa zoppicare è una cavolata che si è trasformata in una bella noia: alla partenza per le vacanze avevo una vescica scoppiata dietro al tallone del piede destro. Era una crosticina tranquillissima, niente di che... ma... la scarpa sbatteva proprio lì e, cammina un giorno e cammina laltro giorno, ha cominciato a fare male... 2 sere fa al posto del retro della caviglia avevo un bubbone enorme: lho disinfettato e il giorno dopo ci ho messo un cerotto. La sera ne è uscito un pochino di pus ed era enorme come prima... oggi guidando la scarpa premeva lì sempre e in continuazione... ho provato ad allentarla, ma niente da fare... sigh! Stasera la sto ricurando con una pomata come ieri sera che era servita abbastanza a ridurre il gonfiore (stamattina era proprio sgonfio tutto, non fosse stato per la guida). Ma domattina sono dal medico per altre cose, quindi ne approfitterò...


 


martedì 15 settembre 2009

Per Tittiz


che ti credi??? continuo a trovare gufi in giro!!! questo, però, non è vivo, ma tenerissimo:


panchetto gufo - Salisburgo



un panchetto per bambini... non ho resistito e lho fotografato


venerdì 11 settembre 2009

giovedì 10 settembre 2009

Vanessa


Tutto il resto lo sto scrivendo sul Verdecammino, ma questa... questa volevo metterla qui...


Vanessa 2009


lunedì 7 settembre 2009

Tutto è pronto


Si, valigie fatte, una è già di sotto, le altre sono sul pianerottolo, comunque fuori di casa per evitare che i felini approfittino delluscita con ingombro per scappare.


In borsa cè tutto, panni, medicine, beauty, scarpe, libri, materiale informativo per la zona in cui andiamo e punto croce!


E tutto pronto!


Manca solo una cosa...


... lauto!


Sto aspettando la buonanima di mio fratello che mi porti la sua auto, perchè senza di lui questa vacanza sarebbe stata ben più costosa, visto che avrei dovuto optare per un noleggio...


Intanto la mia carcassa di auto è stata portata oggi dal deposito al meccanico... attendo nuove, ma ho già chiarito con il meccanico che io, vada come vada, non la voglio più. Non sarà il momento per altre spese, ma incidentata comè... preferisco comprarla nuova... sigh!


Sinceramente non è il genere di pensieri che mi fa partire leggera, ma preferisco andare e svagarmi perchè ho proprio bisogno di relax... 


sabato 5 settembre 2009

Per pensare ad altro


Avrei tuttaltro per la testa, visto che da poche ore non sono più proprietaria di unauto, ma di un ferrovecchio... ma visto che ne sono uscita illesa e visto che è meglio spostare i pensieri in tuttaltra direzione, vedo di riprendere le fila di ciò che avevo in programma stamattina.


Questa mattina finalmente ho fatto un po di foto a uno dei due hybiscus. Purtroppo questanno non sono proprio felicissimi: hanno avuto un  brutto inverno e io non sono stata troppo brava con loro questestate, perchè con il caldo che faceva avrebbero avuto bisogno di tanta più acqua di quanta io sia riuscita a darne loro... e si vede, sono ben patiti... porelli loro!


Ma il fiore rosso è sempre un gran signore!!



venerdì 4 settembre 2009

Pensiero fetente delle 7 e 30 del mattino


Ma... ma... lanno scorso a ferragosto quel pazzoide di mio padre (quando fa così come altro definirlo?) aveva dichiarato che era già tardi per prenotare la settimana bianca di gennaio... poi entro settembre, dopo aver tempestato tutta la famiglia aveva completato la prenotazione.


Questanno? Come mai non è ancora troppo tardi? Che sia il caso che indaghi e gli faccia la domanda fetente "babbo, ma... non stai ancora pensando alle ferie di gennaio? non è che poi ci rubano il posto???"


mercoledì 2 settembre 2009

Sinceramente...


Preferivo linsonnia di 2 notti fa allo stare da schifo di stanotte... con chi devo parlare per poter avere garanzie in merito???


martedì 1 settembre 2009

Agosto a casa...


Come sempre da che lavoro, io agosto lo trascorro a casa, o meglio, al lavoro.


E una cosa nata nel primo posto di lavoro: essendo lultima arrivata lasciavo sempre le altre persone decidere i loro periodi, poi io prendevo quel che rimaneva.


Poi passata qui, sono una delle poche dipendenti che vive da sola ed è single, quindi non ho nessuna esigenza di trovare la quindicina di giorni che combaci con quella del marito-fidanzato-compagno.


E comunque mi piace andare in ferie a settembre: non amo il mare, quindi non ho bisogno di giorni per arrostirmi al sole; il tempo è tendenzialmente bello con un clima mite più adatto a me; e poi, diciamocelo, le vacanze costano meno!


Quindi, sono ben felice del fatto che il caso mi abbia portato ad essere in vacanza in settembre (di solito anche nel giorno del mio compleanno!!!).


Però ci sono anche lati negativi...


Uno è che arrivo ai primi di agosto già distrutta: i mesi di maggio, giugno e luglio sono sempre devastanti e lavorare 10 ore al giorno se non di più per 6 (e a volte 7) giorni la settimana è un notevole delirio... Quindi per il mese di agosto mi trascino cercando di vivacchiare tra le scartoffie che comunque non sono andate in ferie con i clienti, i clienti che questanno hanno deciso di non andare in ferie, le rogne che attendono da 3 mesi una soluzione e via così... senza contare il caldo che odio e mi logora in modo sempre molto efficace...


E settembre sembra una chimera che non si avvicina mai!!!


E poi cè la solitudine!!! Tutti in ferie: fantastico, per arrivare in ufficio ci metti 4 minuti e niente traffico!!! Però... però il messenger è perennemente deserto, le mail degli amici che servono a spezzare un secondo il ritmo lavorativo non si fanno vedere... MI SEMBRA SEMPRE CHE NEL COMPUTER CI SIA LECO!!!


Davvero: la compagnia virtuale, anche se saltuaria, anche se di pochissime battute, è una gran cosa! Mi fa sentire meno sola in questa stanzetta del primo piano dove sono davvero sola con le scartoffie e le rogne e basta... A volte basta solo vedere il nome con il pallino giallo dello status "online" per sentirmi meno sola...


Per fortuna agosto è finito, le ferie di quasi tutti sono finite e il mio messenger comincia a ripopolarsi di pallini gialli!


E io tra 4 giorni VADO IN FERIEEEEEEEEEEEEEEEEEE


Lunatica!!


Sono lì nel letto, stanca morta, occhi chiusi... e il sonno non arriva...


Stamattina mi è venuto un dubbio: ecco! Siamo vicini alla luna piena...


Ma possibile che io sia così lunatica ogni volta? Anche quando non ho nemmeno presente la fase lunare in cui siamo???


Vabbè, me ne farò una ragione: da stanotte invece di cercare il sonno, se non arriva, vado direttamente sul balcone a miaoululare alla luna