lunedì 26 settembre 2011

Stella


Io avevo in mente un altro paio di nomi quando ho cominciato a pensare che Penny avrebbe tanto bisogno di compagnia, ma Stella le è stato dato da chi l'ha vista e aiutata nascere e tutto sommato le sta bene, quindi si terrà il nome Stella.

E' in casa dalle 4 di pomeriggio più o meno. Prima è stata un'oretta nella gabbietta sempre vicina a me, mentre aspettavamo che il veterinario aprisse l'ambulatorio: un'oretta durante la quale ha conosciuto Rommell e Horatio. Le reazioni sono state: Rommell "oh mondo gatto! un'altra... bah! sono troppo vecchio per queste cose! me ne frego io!!!"; Horatio "uhm, che bell'odore di nuova compagna di giochi, ma perchè è in gabbia? non ci posso giocare ora? oh, aspetta... avevo qualcosa da fare fuori... vado!"
La fase incontri a casa dei miei è durata poco, il resto è stato passato a riposare e dormire. Ed è stata bravissima anche dal veterinario, l'importante è non stare lontana dall'umana, possibilmente a contatto occhio-occhio.

Arrivata a casa, si affronta la vera e futura definitiva sistemazione "casa meg". Qui ci sono i 2 scogli principali.
Merlino, uhhhh che arrabbiatura! Ma quel che mi ha fatto "tenerezza" è capire il perchè dell'arrabbiatura: sono io! Insomma, lui non vuole assolutamente dovermi dividere con un'altro felino e poi è nero... "ci sono già io di nero, no?". Si è arrabbiato, ma meno delle volte precedenti, tanto che io potevo mettere le mani avanti, coccolarlo mentre soffiava e ringhiava, sbattacchiarlo un po' per farlo smettere... mandarlo via anche solo con la voce. Caspita che risultati! Mica è andata così in passato! Mi stava vicino pretendendo coccole e facendo capire alla nuova arrivata chi è il Primo!!!
Penny... prima curiosità, poi allineamento all'idea merlinesca di dover soffiare e arrabbiarsi. C'è un'intrusa in casa! Dobbiamo fare attenzione a ciò che fa, dove va, cosa combina... come quando casa è stata invasa dai 2 umani in miniatura, ma qui è più grave: questa è della mia stessa razza!
E poi c'è lei - Stella - fino a poche ore prima correva su e giù con i suoi fratellini, mamma e papà, poi è stata presa, messa in una gabbia, portata all'esterno, 2 volte in auto, a conoscere tanti gatti, una nuova umana, odori sconosciuti. CHE PAURA!
Per fortuna che ci sono angoletti dove nascondersi, come nel mobile sotto l'ingresso, sotto il termosifone.
Poi abbiamo passato un paio di ore gatta-umana tra le mie braccia, poi sulla sedia al mio fianco.

Quando è stata ora di preparare la cena (ben dopo le 8... la fame era decisamente giunta al dunque), ho "abbandonato" la piccoletta e si è rinascosta nel suo angoletto.
Una volta "eliminato" il problema principale, Merlino che è andato a passare la serata e la notte in giardino come fa quasi sempre, anche se stavolta è stata una mia iniziativa e non una sua richiesta, la piccoletta si è azzardata ad esplorare il nuovo mondo.
Dopo poco è arrivata Penny e ha soffiato e ringhiato mettendo la piccolina in un angoletto, ma un paio di richiami verbali sono bastati: Penny ha scelto il pouff come postazione da cui osservare i progressi della nuova arrivata, mantenendo un onorevole silenzio.

Stella si è fatta un bel giro della cucina, ha giocato un paio di minuti con una perla di plastica infilata in una cordella che tenevo in mano, ma facendo ben attenzione a non darmi confidenza... qualche ulteriore controllo della sabbietta, acqua, zone sotto ai mobili e poi è arrivata: ha scalato la sedia e si è messa qui vicino a me.
Ha giocato un paio di secondi con la mia mano (che ora è diventata "buona" e degna di fiducia) e poi era ora del bagno serale... ma che stanchezza nonostante le tante ore di sonno! si è addormentata con la testina tra le zampine durante la fase lavaggio orecchie e musetto... che tenera!

Insomma si! c'è di nuovo un gattino in casa meg, c'è di nuovo da dirimere controversie in fase di accettazione, è di nuovo il caso di fare attenzione a ciò che si lascia in giro... e soprattutto, c'è un nuovo soggetto da fotografare!!!

 






giovedì 22 settembre 2011

Io sono in vacanza, ma...

... a casa ci sono nuovi arrivi, uno per l'esattezza... Matilde:







Chi ha pane non ha i denti...

... è un detto che da qualche giorno suona a ripetizione in molte chiacchierate a cui prendo parte... mah!



sabato 17 settembre 2011

Tutto pronto

Valigia fatta. Cibo preparato. Lavastoviglie avviata già per la seconda volta. Libro scelto. Ricami in valigia. Zaino con le scarpe pronto. Borse termiche pronte per essere riempite domattina. Borsa del computer pronta con tutte le robette di lavoro e non al loro posto.

Manca solo una cosa: il sonno per rilassarmi e ritemprarmi fino a domattina.

Poi si parte. Finalmente anche io vado in ferie, quest'anno più tardi che mai.

Ma almeno ho la certezza che per 10 giorni di calendario non vedrò la scrivania...

E mi sono promessa una cosa: mi rilasserò!

martedì 13 settembre 2011

Regali

Tra le tante cose, domenica era il mio compleanno. Ho ricevuto tanti bei regali, ma il più emozionante di tutti è quello che sto per mostrarvi.



Che cos'ha di speciale?
Intanto me lo hanno regalato due ometti! un ottenne ed un seienne che mi conoscevano poco poco, ma quando hanno sfogliato un libro di Art Attack e hanno visto questa cosa hanno subito deciso di realizzarla per me, sapendo quanto io amassi i gatti.
E poi è fatta a mano al 100%, dai due ometti con carta, colla e colori.
Hanno scelto il colore rosso perchè il gatto Horatio che gira per casa mia è un affettuoso rosso che si fa coccolare da loro (mentre altri sono più sfuggenti, anche se questa volta qualcuna si è resa più disponibile, soprattutto ad ascoltare le letture della buonanotte).
E poi me lo hanno portato fino a casa e ogni giorno si consultavano con la madre se era il giorno giusto per darmi il mio regalo.
Non posso descrivervi le facce orgogliose dei due ometti quando mi hanno consegnato il loro pacco, sono indescrivibili e io sono rimasta estasiata dalla loro bravura.

Ed ora sono l'orgogliosa proprietaria di una gattomaschera da monitor bellissima!!! Mi sembrava giusto mostrarvela!!