lunedì 29 febbraio 2016

29 febbraio, il giorno "raro"





e siccome è raro... è bello che esso sia trascorso in modo decisamente anomalo.



è il mio ultimo giorno di malattia e domani tornerò al lavoro dopo più di 3 mesi.



dovevo passarlo da sola, almeno per buona parte, ma il destino ha tramato in modo anche alquanto macabro per impedire ad un'amica di partire e tornare a casa, così... ora è ancora qui con me e partirà domani...

e così, giornata intera in compagnia di un'amica. mica cosa da poco!



e poi... il destino ha tramato ancora, in modo sempre molto... poco simpatico, mandando ko mio fratello, così ha dovuto chiamare e chiedere un po' di compagnia per stare dietro al figlio. questo mi ha portato a passare qualche ora a cantare Nella Vecchia Fattoria, Vento Sottile e così via...

wow!



purtroppo sino ad oggi le ore in compagnia del nipotino non sono state tantissime, perché il destino ha tramato in modi davvero sovversivi e antipatici, impedendomi molte cose, tra cui questa.



quindi, mi spiace per il fratello, ma per me è stata una bella occasione!



ecco...



insomma, sono qui, perché in un giorno che non si ripeterà per altri 4 anni, voglio ricordare che il giorno che è appena passato è stato unico ed irripetibile.



ve lo scrivo con Stella tra le braccia e adesso vi saluto... continuo a guardare il sunto della premiazione degli Oscar...

Nessun commento:

Posta un commento